Creati gli spermatozoi in vitro?

1270 visualizzazioni Scrivi un commento

La “Kallistem”, la start up francese del Centro Nazionale Ricerche, insieme ai ricercatori dell’Istituto di genomica funzionale di Lione, hanno annunciato di aver ottenuto in laboratorio spermatozoi umani completi, a partire da cellule staminali germinali di un uomo sterile.  Il lavoro di ricerca è stato fatto dall’Istituto di genomica funzionale, mentre la parte pratica in laboratorio, con la creazione dello sperma, è stata svolta dalla Kallistem.
Secondo i ricercatori, questa tecnica potrebbe aiutare almeno 120mila uomini in tutto il mondo che soffrono di forme di sterilità, oltre che migliaia di giovani che devono sottoporsi a terapie pericolose prima della pubertà. Lo sperma ottenuto verrà utilizzato per la fecondazione artificiale con micro iniezione nell’uovo, e per i pazienti più giovani, lo sperma potrebbe essere crio-conservato fino a quando non vi sarà il desiderio di paternità. Gli scienziati sperano, entro cinque anni, di avere i primi centri che metteranno a disposizione la tecnica. L’auspicio è che, una volta formato in provetta a partire dai tessuti della persona interessata, lo sperma possa essere utilizzato per la fecondazione in vitro, in quanto, attualmente, per gli uomini sterili l’unica possibilità è ricorrere allo sperma di un donatore.
L’annuncio francese, però, non convince l’intera comunità scientifica, visto che i ricercatori si sono attenuti a uno stretto riserbo dopo aver presentato domanda di brevetto già nel 2013. Oggi, ancora non rivelando i dettagli della ricerca, hanno indicato qualche elemento in più, ossia l’ottenimento di una spermatogenesi completa nei ratti, nelle scimmie e nell’uomo, dimostrando che gli spermatozoi ottenuti sono morfologicamente normali. La cautela però è d’obbligo, visto che manca ancora la pubblicazione di dati scientifici. Secondo Carlo Foresta, docente di Endocrinologia e Andrologia dell’università di Padova, se lo studio francese sarà confermato da pubblicazioni sarà un successo straordinario, dato che nelle sperimentazioni in vitro riportate fino ad oggi si era arrivati soltanto allo spermatide, cioè il passaggio prima dello spermatozoo, molto difficile da raggiungere.

Creati gli spermatozoi in vitro? ultima modifica: 2015-11-05T19:02:21+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *