Con il bootcamp si diventa marines

3575 visualizzazioni Scrivi un commento

Il bootcamp è una tecnica di fitness che si svolge all’aperto proponendo gli esercizi fatti dai Marines americani. E’ una disciplina che esiste da più di 20 anni, ma solo ultimante si sta iniziando a conscerla meglio e ad apprezzarne i benefici che essa ha sul corpo e sulla mente.
Il suo obiettivo è quello di migliorare la forma fisica con una serie di esercizi a corpo libero. Il Bootcamp è adatto a tutti, purché si segua un programma di allenamento su misura (ogni nuovo partecipante viene valutato dall’istruttore che stabilisce il livello di partenza da principiante ad avanzato) e si faccia una visita medica di controllo dove si viene sottoposti a test fisici di forza e resistenza.
Praticare il Bootcamp ha ripercussioni positive sull’umore perché spinge a socializzare, a ridere di se stessi e a scaricare stress ed ansia. L’allenamento all’aperto inoltre, permette di beneficiare della luce naturale che va ad attivare il sistema delle endorfine, ormoni che migliorano l’umore.
Questa disciplina permette di perdere peso, aumentare e tonificare la muscolatura e continuare ad allenarsi senza interruzione aiuta a mantenere i benefici raggiunti.
L’allenamento Bootcamp coinvolge gruppi da 4 a 12 persone che seguono un allenamento intenso, due volte alla settimana per almeno sei settimane. Si parte con esercizi di stretching per sciogliere i muscoli, si prosegue per alcuni minuti con la corsa o camminata veloce a seconda del livello di allenamento dei partecipanti. Si continua poi con addominali ed esercizi per il potenziamento muscolare, intervallati da posizioni yoga.

Con il bootcamp si diventa marines ultima modifica: 2015-05-15T18:50:14+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *