Come tenere sotto controllo il colesterolo

1078 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Quando i valori di colesterolo totale e colesterolo Ldl (cattivo) sono alti ci troviamo davanti ad un importante situazione a rischio. Nelle situazioni meno gravi, è possibile combattere questi valori seguendo un corretto stile di vita. Secondo quanto emerso dall’ultimo Congresso Mondiale di Cardiologia che si è svolto in America gli effetti del nuovo stile di vita risultano essere maggiori se vengono attuati da tutta la famiglia.

Il colesterolo in eccesso si deposita sulla superficie interna delle arterie determinando, nel corso degli anni, la formazione delle placche aterosclerotiche responsabili del cattivo scorrimento del sangue nelle arterie. A lungo andare questo può provocare infarto o ictus. E’ stato però dimostrato che è possibile capovolgere la situazione sia adottando un corretto stile di vita sia con cure farmacologiche.

Per quanto riguarda la giusta alimentazione è giusto introdurre il consumo di soia, che da studi fatti (es, Nurses’health study della durata di 20 anni) risulta dare un giusto apporto all’abbassamento dei livelli di colesterolo, fino ad arrivare ad una riduzione del 29%. Le proteine della soia contengono sequenze aminoacidiche specifiche che determinano l’azione ipocolesterolemizzante, attivando i recettori per le Ldl.

Accanto a quello della soia è consigliato il consumo di lenticchie, pur con effetti minori ma consentono di  variare la dieta. Esercitano un effetto protettivo sull’apparato cardiovascolare e, oltre ad agire sul colesterolo, sembra che determinino un abbassamento della pressione arteriosa.

Nella dieta settimanale, inoltre dovrebbe esserci un maggior consumo di proteine vegetali, anche se il consumo di pesce risulta essere molto importante, almeno tre volte. Alcune varietà, tra cui salmone, aringhe, tonno, contengono una grande quantità di acidi grassi omega 3, indispensabili per la salute delle coronarie.

E’ importante aumentare il consumo di frutta e verdura fresca: se i livelli di colesterolo sono leggermente superiori alla norma, bastano cinque porzioni al giorno, al contrario in caso di ipercolesterolemia seria le porzioni dovrebbero essere aumentate fino a 7 al giorno.

Accanto alla corretta alimentazione è consigliato fare sport, in modo moderato. Lo sport permette contemporaneamente un abbassamento dei livelli di colesterolo totale e di Ldl ed un innalzamento dei livelli di Hdl (il colesterolo buono), permettendo una maggiore fluidità del sangue. E’ da preferire un attiva moderata, può andare bene mezz’ora di camminata a passo sostenuto per 5 volte la settimana, in quanto il mantenimento di un ritmo costante permette al metabolismo di rimettersi in moto e di mantenersi in attività.

Come detto in precedenza, nei casi più seri di ipercolesterolemia bisogna ricorrere ai farmaci. Le statine sono il farmaco di elezione nel trattamento dell’ipercolesterolemia, non sempre però risultano essere efficaci. E’ stato presentato uno studio, Improve-it, che ha valutato soggetti provenienti da 1500 centri. Questo studio, della durata di 9 anni, ha valutato gli effetti della simvastatina con l’ezetimide, rispetto alla sinvastatina da sola. I ricercatori hanno affermato che l’accoppiamento di questi farmaci ha portato alla riduzione dei livelli di Ldl al di sotto dei 70mg/dl. E’ stato quindi confermato che maggiore è la riduzione di Ldl migliore è la prognosi per la protezione da eventi coronarici acuti.

Come tenere sotto controllo il colesterolo ultima modifica: 2015-01-15T16:14:56+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *