Cinema-terapia, una” terapia di sollievo” per i malati

1535 visualizzazioni Scrivi un commento

Il cinema come medicina è al centro di un progetto lanciato dal Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma in collaborazione con la onlus MediCinema Italia. La cinema-terapia è nata in Gran Bretagna, fondata nel 1996 da Christine Hill, e da 15 anni è attiva in tutto il paese con risultati positivi, in Italia è già in funzione a Milano in centri come l’Humanitas e l’Istituto Auxologico Italiano e a breve entrerà in funzione anche a Roma. Il progetto ha il compito di promuovere l’esperienza del grande cinema e della cultura quale piano terapeutico ed è attivo nel sostegno alla ricerca sulla misurazione degli effetti positivi della “terapia di sollievo” su pazienti nel medio-lungo periodo. Lo scopo della cura è quello di sfruttare le capacità del grande schermo di aiutare i malati, anche quelli in condizioni più grave.
La onlus, realizzerà all’interno dell’ospedale una sala cinematografica adatta ad ospitare i degenti dell’ospedale tra i quali ci saranno anche i pazienti allettati e quelle in carrozzina ed i loro familiari. Una volta attivato, il progetto prevede una programmazione costante che includerà prime visioni, eventi speciali e attività di intrattenimento.
L’avvio dei lavori è previsto a breve, mentre l’inaugurazione della sala dovrebbe avvenire fra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. La presentazione ufficiale è stata fatta il 10 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, nel corso di essa è stata proiettata anche la versione recentemente restaurata del film “Per un pugno di dollari” di Sergio Leone, appena presentata in anteprima al Festival del Cinema di Cannes. Durante la serata di presentazione sarà proiettata la versione recentemente restaurata di ”Per un pugno di dollari” di Sergio Leone, la cui anteprima è stata presentata al Festival del Cinema di Cannes. Al progetto ha dato il suo appoggio anche il collettivo 100 Autori, associazione autoriale del settore audiovisivo che raccoglie registi e sceneggiatori cinematografici e televisivi, autori di documentario, legati al mondo dei new media e film d’animazione.

Cinema-terapia, una” terapia di sollievo” per i malati ultima modifica: 2014-07-28T09:55:08+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *