Il Cheese Tea, la bevanda che sta facendo il giro del mondo

285 visualizzazioni Scrivi un commento

Potrebbe sembrare uno scherzo, invece non lo è! Dopo il the matcha, per i palati “coraggiosi”, la nuova bevanda trendy che sta spopolando è il Cheese tea (in Mandarino si chiama zhì shì chá), ovvero il the verde con schiuma di formaggio cremoso. Arriva da Taiwan, ma è consumato anche a Singapore e a Hong Kong.

Questo the con topping al formaggio ha fatto le sue prime apparizioni agli inizi del 2010 fra le bancarelle dei mercati di Taiwan ed in virtù dei diversi apprezzamenti ricevuti laggiù, è poi “sbarcato” a Singapore, in Malesia ed in Cina dove è ormai parecchio conosciuto e apprezzato. Da qualche tempo ha raggiunto anche gli States e si trova con una certa facilità soprattutto a New York e a Los Angeles. Il palato degli americani infatti, ha da un pezzo familiarizzato con i cibi e le bevande degli asiatici, di conseguenza anche questa novità è stata accolta con un certo interesse. Bisogna dire subito però, per quanto riguarda l’Europa (è comunque arrivato a Londra dove ha ottenuto un buon successo, e dove oggi sono molti i locali che lo propongono a chi ama i contrasti di sapori) e in particolar modo l’Italia, che per il momento persistono parecchi dubbi circa la possibilità che il cheese tea possa risultare una proposta convincente. Anche se nella vita tutto può succedere!

Il sapore salato del formaggio pare dovrebbe bilanciare alla perfezione quello amaro del the; si basa su un presupposto finora ignoto ai più, ossia sul fatto che il sapore del the e quello del formaggio stanno bene insieme. Qualcuno riferisce appunto che la combinazione fra il formaggio e il the funziona soprattutto perché la crema al formaggio essendo salata attenua il gusto amarognolo del the, creando un sapore più delicato e liscio; altri affermano che il sapore del formaggio è rimasto sulla lingua per la giusta quantità di tempo, ma che successivamente hanno avvertito un senso di pesantezza, sia pur lieve, che però è velocemente andata via. Il suo sapore rimane comunque molto particolare, visto che fonde il classico the con un topping al formaggio, dando vita a un sapore unico.

Generalmente per preparare il Cheese Tea si utilizzano il the matcha, il the al gelsomino, il the nero oppure l’oolong. Qualunque sia la scelta, non bisogna per alcun motivo aggiungere lo zucchero, sarebbe un errore imperdonabile. Per quanto riguarda il topping, l’originale ricetta taiwanese prevede l’utilizzo di formaggio in polvere, anche se negli ultimi tempi sono particolarmente in voga le versioni con formaggi a pasta dura come il cheddar e l’emmenthal (ma si possono tranquillamente assecondare le proprie preferenze, senza particolari limiti), che vengono lavorati insieme a un pizzico di sale rosa (per bilanciarne il gusto) in appositi miscelatori elettrici. Il risultato è una sorta di schiuma molto densa.

A guardarlo un po’ da lontano, o comunque senza averlo assaggiato, il Cheese Tea sembrerebbe avere un aspetto piuttosto tranquillizzante, potrebbe infatti sembrare una specie di frullato o magari un caffè freddo ricoperto di panna montata. Ma sul top della bevanda c’è invece formaggio cremoso montato. Al primo sorso, c’è la scoperta in quanto unisce dei sapori del tutto inediti.

Chi lo ha provato, assicura che il sapore è molto goloso, certamente inusuale, ma perfettamente bilanciato. In ogni caso, se ci si imbatte nel Cheese Tea durante qualche viaggio, sarebbe giusto provarlo…anche solo per vedere l’effetto che fa.

E poi come potrebbe mancare una foto ben fatta che andrà a bomba sui vari profili social?! Si tratta sicuramente di una bibita che oltre ad essere “instagrammabile” (è una leccornia che ha già conquistato migliaia di like e di hashtag) pare sia anche buona!

 

Il Cheese Tea, la bevanda che sta facendo il giro del mondo ultima modifica: 2018-06-13T14:47:27+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *