Una casa tutta “green”

335 visualizzazioni Scrivi un commento

Studi recenti hanno dimostrato che l’aria respirata all’interno delle nostre case può essere dieci volte più inquinata di quella esterna. E’ importante rendere l’ambiente dove si vive il più pulito e naturale possibile, soprattutto se in casa ci sono bambini; purtroppo questo non è facile visto il sempre più crescente numero di sostanze chimiche artificiali.

I bambini piccoli, soprattutto i neonati, sono molto più sensibili ai materiali tendenzialmente nocivi, perché hanno una pelle sottile ed assorbente e le funzioni respiratorie non ancora completamente sviluppate.

Al giorno d’oggi esistono comunque delle alternative valide ai detergenti chimici come aceto, bicarbonato, succo di limone. I rivestimenti per pavimenti possono essere composti di materiale naturale e non incollati con prodotti che contengono formaldeide che può rilasciare sostanze nocive. Questo è importante in quanto i neonati ed i bambini piccoli passano la maggior parte del loro tempo gattonando, strisciando o muovendo i primi passi proprio sul pavimento. Esistono ottimi materiali ecologici adatti al rivestimento come legno, lino, sughero o altri materiali naturali. Bisogna stare attenti anche ai tappeti, spesso possono contenere PVC che rilascia lentamente sostanze volatili dannose alla salute, inoltre trattengono la polvere e sono un terreno fertile per gli acari. Per ovviare a questo si possono acquistare tappeti prodotti da artigiani con qualità garantita, oppure dei tappeti di lana di pecora.

Anche la scelta dei mobili è importante, bisognerebbe evitare quelli contenenti MDF (un tipo di legno truciolato contenente colla contenente formaldeide) e legno truciolato. L’ideale sarebbe acquistare mobili costruiti con legno non trattato, la cosa migliore è cercare mobili in legno massiccio di seconda mano.

La maggior parte della biancheria da letto per neonati e bambini è trattata con sostanze chimiche a rilascio lento di sostanze nocive (sbiancanti, formaldeide, coloranti) risultate essere responsabili dell’aumento di allergie, dermatiti e problemi respiratori. Esistono comunque aziende impegnate a produrre biancheria da letto con tessuti organici e naturali. Ottimi sono i materassi a base di lana organica, cotone greggio o lattice naturale; mentre per quanto riguarda le lenzuola sono ottime quelle di tessuto greggio.

I vestiti ideali sono quelli biologici che non contengono sostanze chimiche a rilascio lento, formaldeide, coloranti chimici. I tessuti naturali assorbono l’umidità e permettono alla pelle di respirare e di mantenere la giusta temperatura corporea. Purtroppo questo genere di abbigliamento è abbastanza costoso , se possibile però basterebbe acquistare almeno la biancheria intima bio. Anche i detersivi sono importanti, meglio utilizzare detersivi bio per lavare i vestiti di tutta la famiglia.

La casa dev’essere arieggiata spesso; inoltre l’aria può essere purificata anche dall’aggiunta di piante in casa. I profumatori chimici per l’ambiente sono invece dannosi soprattutto per il sistema respiratorio. Gli elettrodomestici come computer, tv.., quando non vengono utilizzati dovrebbero essere sempre spenti completamente, questo perché continuano ad emettere campi elettromagnetici che alterano il sonno e hanno un’influenza negativa sull’umore.

 

In ultimo, anche i giocattoli dei nostri bambini non possono essere scelti a caso. Anche se vietati, spesso nei giocattoli, sono presenti ftalati, ammorbidenti o PVC. Queste sostanze tossiche possono entrare nell’organismo dei bambini quando li masticano o li succhiano. I giocattoli in legno sono l’ideale, esistono appunto dei giocattoli in legno certificato FSC, una certificazione internazionale sulla provenienza forestale del legno.

Una casa tutta “green” ultima modifica: 2018-03-09T12:00:07+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *