“Per me una birra”, per le giovani amanti della birra ma sempre attente alla linea

1665 visualizzazioni Scrivi un commento

La birra da sempre si accompagna in cucina a piatti di ogni genere, senza incidere troppo sul contenuto energetico totale. Questo è uno dei motivi per cui piace sempre di più alle donne.
Lo scorso settembre, AssoBirra ha presentato la app di “Birra io t’adoro”, “Per me una birra” (www.permeunabirra.it), pensata per le giovani donne under 35 che amano gustare questa bevanda senza rinunciare a mantenersi in forma. Testimonial dell’evento, una appassionata d’eccezione come la campionessa di tuffi Tania Cagnotto. In questa app si possono trovare 50 ricette contemporanee e classiche, selezionate e rielaborate, tutte rigorosamente abbinate ad un bicchiere (200 ml) della birra giusta, attraverso un viaggio alla scoperta della nuova tendenza del cibo che sa mettere d’accordo gusto e bilancia. Per ogni abbinamento (dalla pasta alla carne, dal crudo al pesce, fino alle ricette vegetariane e alla pizza) oltre alla ricetta si può trovare anche l’indicazione delle calorie totali e un commento nutrizionale. “Per me una birra” è la nuova app creata da un team tutto femminile di esperte di cibo&lifestyle, che rivela i segreti della preparazione e propone gli abbinamenti più in linea con i nuovi stili alimentari. Una birra da 200ml di Lager, la più comune, fornisce circa 60 calorie, meno di vino, succhi di frutta e bibite. Tra gli alcolici è la bevanda con la gradazione più bassa, mediamente 4.5° per una chiara; il suo contenuto calorico però aumenta con l’aumentare della gradazione.
La birra oggi è sempre più donna: da una ricerca NextPlora-AssoBirra condotta su un campione di 300 donne  tra i 18 e i 35 anni, è emerso che, 6 su 10 la consumano regolarmente (da una a tre volte la settimana)e il 43% la beve perché si abbina bene al cibo. Si tratta di giovani donne, amanti della buona cucina, ma sempre attente alla linea. Ed è proprio a questa generazione di donne, le cosiddette Millennials, che viene dedicata la app “Per me una birra”.
Il formato scelto per la app è la “birra piccola”, che rappresenta la quantità più indicata dagli esperti per un consumo prudente e consapevole di alcol, oltre che il formato più gettonato dalle italiane. AssoBirra raccomanda il consumo di birra a pasto o a ridosso del pasto. Un approccio responsabile alla birra è compatibile con uno stile di vita attivo, attento alla salute e al benessere.

“Per me una birra”, per le giovani amanti della birra ma sempre attente alla linea ultima modifica: 2015-12-14T16:02:23+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *