Bamberga, la città più bella della Baviera

308 visualizzazioni Scrivi un commento

Bamberga (in tedesco Bamberg) è una città extracircondariale della Baviera, in Germania, situata nell’Alta Franconia sul fiume Regnitz.

La città di Bamberga, nota in Germania anche come la Roma della Baviera, è nota anche per la sua intensa produzione di birra ed in particolare per il birrificio Schlenkerla, che risale all’epoca medioevale, e produce la caratteristica ed unica Rauchbier, la caratteristica birra affumicata.

La parte più antica della città sorge su sette colli, ognuno dei quali offre una immagine da cartolina: Stephansberg, Kaulberg, Domberg, Michelsberg, Jakobsberg, Altenburg e Abtsberg. La città vecchia di Bamberga è compresa nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO (dal 1993), in virtù della città vecchia rimasta quasi illesa dalle devastazioni della Seconda Guerra Mondiale. Bamberg infatti, possiede il più esteso e conservato centro storico di tutta la Germania, con un patrimonio artistico che spazia dall’epoca medioevale fino a quella barocca.

Molteplici sono i luoghi di interesse:  a partire dal vecchio municipio (1386), Altes Rathaus, la struttura pittoresca è situata proprio nel bel mezzo del corso del Regniz che d’inverno, impetuoso, sembra volerla trascinare via. L’isoletta artificiale è raggiungibile con due ponti che la collegano alle due sponde e leggenda dice che l’attuale sistemazione sia dovuta ad una antica disputa: il Vescovo di Bamberg si oppose alla concessione di terreno al popolo per la costruzione del municipio, gli abitanti costruirono così l’isola artificiale per adagiarvi sopra proprio l’edificio del municipio.

Il quartiere dei pescatori, la Klein-Venedig, la piccola Venezia, con le sue caratteristiche e pittoresche casette che, una dopo l’altra, si susseguono lungo il fiume Regnitz. Molte risalgono al Medioevo e creano uno scorcio particolarmente suggestivo con i loro tetti alti, numerosi abbaini, facciate variopinte con balconi pieni di fiori e piccoli giardini dove vi sono anche gli approdi per le barche.

Bamberg è caratterizzata dalla presenza di un gran numero di chiese. La più importante è l’imponente Duomo imperiale, il Kaiserdom, una costruzione a 4 campanili che svetta sulla città. Il Duomo imperiale è stato costruito in stile Tardo-romanico tra la fine del XII secolo e il 1237 su una cattedrale precedente eretta dal 1004 dall’imperatore Enrico II, il Santo, e sua moglie Cunegonda, entrambi santificati e sepolti all’interno. È una delle sette Cattedrali imperiali tedesche e rappresenta un significativo esempio dell’Architettura romanica in Europa e una delle opere medievali più importanti della Germania. Custodisce anche la tomba di Papa Clemente II, unico papa sepolto a nord delle Alpi.

La Vecchia Corte di Bamberg rappresentata da uno storico edificio composto da uno spazioso cortile fiorato intorno al quale si trova l’antica residenza imperiale. Oggi vi si trova ancora la camera di consiglio a tre piani che nel X e XI secolo fu il foro giuridico dell’imperatore. Incantevole e assolutamente da ammirare, durante la bella stagione, il magnifico Giardino delle Rose, Rosengarten, con 4.500 rose appartenenti a 48 specie diverse.

Lasciando il centro storico e salendo lungo il colle Michaelsberg si arriva ad un’altra importante e grande chiesa di Bamberg , il Kloster Michelsberg, ossia l’Abbazia del Monte San Michele. Fondata dall’imperatore Enrico II nel XII secolo, divenne un importante e potente monastero benedettino. Dalla terrazza si può ammirare uno dei migliori panorami di Bamberg e della campagna circostante.

Bamberga è considerata poi la vera capitale della birra per la sua tradizione oramai millenaria, anche se ora sono rimasti “solo” 11 dei 76 birrifici esistenti un tempo, come testimonia fra l’altro il Fränkisches Brauereimuseum (Museo Francone della birra), situato nel birrificio del convento sul Michaelsberg. Nel Fränkisches Brauereimuseum, fin dal Medioevo, è stata prodotta la storica birra affumicata di Bamberg: la Rauchbier. Il particolare sapore di questa birra è ottenuta con un particolare processo di essicazione del malto che prevede la bruciatura del legno di faggio, fatto invecchiare per tre anni, in modo che il fumo scaturito affumichi il malto.

Il castello di Bamberg fu inizialmente dimora della famiglia dei Geyer, ma passò all’arcivescovado nel 1580. Nonostante la sua importanza storica con il tempo ha perso le sue funzioni rappresentative e oggi è esclusivamente un edificio con funzioni turistiche. La torre del castello è ancora oggi visitabile, basta richiedere la chiave presso l’ufficio informazioni del castello.

Sul colle più alto si trova invece la Vecchia fortezza di Bamberg. Per raggiungerla è possibile prendere il bus.

 

Per conoscere la tradizione, la storia e certamente anche le specialità stesse, l’ ufficio di turismo di Bamberga ha inventato un prodotto che si chiama BierSchmeckerTour, ossia Bamberga per assaggiatori di birra. Questo racchiude uno zaino ripieno con una guida per le birrerie (anche in Inglese), dei buoni per  5 brocche di birra (ognuno di 0,5 litri), sottobicchieri delle birrerie bambergesi, una brocca di vetro.

Bamberga, la città più bella della Baviera ultima modifica: 2018-06-29T14:47:37+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *