Balayage, la nuova tendenza per i capelli

1822 visualizzazioni Scrivi un commento

A chi non piace l’effetto del sole sui capelli? Riflessi più chiari, sparsi qua e là sulla chioma, risultato di intere giornate d’estate passate al mare e all’aria aperta.

Il balayage è la nuova tecnica di decolorazione irregolare  dei capelli che sta via via soppiantando l’ormai superato shatush e che sta facendo letteralmente impazzire le dive dello star system. Il belayage renderà i capelli ancora più belli e davvero al passo con le ultime tendenze.

Grazie a questa tecnica i capelli vengono schiariti di un tono rispetto al colore naturale, , creando un effetto molto delicato e sfumato che concentra il colore prevalentemente sulle punte. L’ effetto ottenuto è simile a quello che il sole d’estate dona ai capelli: il Balayage permette infatti di avere dei riflessi chiari dall’effetto naturale nonostante il contrasto con la base. Si tratta di una colorazione permanente che dona riflessi luminosi e vibranti che danno ai capelli una ondulazione naturale attraverso i punti luce.

La differenza tra le due tecniche sta nel modo di applicare il prodotto schiarente: nello shatush i capelli vengono cotonati e poi con un pennello si passa all’applicazione del prodotto schiarente, mentre nel balayage vengono divisi in ciocche. La tecnica per realizzare il balayage infatti, è molto più rapida e semplice di quella usata per lo shatush che prevedeva una lunga e difficoltosa cotonatura dei capelli. Inoltre, lo shatush prevede solo una fase di schiaritura, al contrario invece il balayage, dopo la prima decolorazione, prevede anche una seconda colorazione per rendere più naturale e uniforme l’effetto.

 Nel balayage la capigliatura viene divisa alla sommità della nuca formando una sorta di stella e da ogni punta viene prelevata una ciocca di capelli cosparsa di schiarente con una spatola. I capelli vengono così schiariti di alcuni toni in modo meno evidente sulle radici e più marcato sulle lunghezze e le punte. La miscela schiarente, studiata con attenzione per il tipo di capello, viene applicata su poche ciocche e si tiene in posa intorno ai 15 minuti per un effetto naturale, una mezz’ora per un effetto più deciso.

Questa nuova tecnica è estremamente facile da tenere, in quanto essendo uno sfumato non richiede ritocchi continui) ed è adatto a qualsiasi colore di capelli (sia rosso che biondo che castano), anche se i colori ideali su cui eseguirla sono basi medio-chiare e le sfumature vengono personalizzate a seconda della base e della carnagione.

E’ importante ricordare che questo trattamento deve essere utilizzato con moderazione, è opportuno infatti non ripeterlo in modo completo per più di 3 volte l’anno perché si rischierebbe di danneggiare il capello. Basta limitarsi a ritoccare la ricrescita (anche se non esiste una vera e propria ricrescita in quanto la  la base del capello resta del colore naturale) e, dopo il trattamento, prendersi cura dei capelli con prodotti nutrienti ed idratanti e con maschere specifiche, almeno una volta a settimana.

Il Balayage è una tecnica dedicata sia a chi ha i capelli lunghi che a chi ha i capelli corti, in quanto riesce a illuminare correttamente entrambi i tagli. il trucco per un Balayage perfetto resta comunque scegliere prima il taglio di capelli e poi fare il trattamento: solo in questo modo il Balayage riuscirà a mettere in risalto i capelli e a illuminare correttamente il volto.

 

Balayage, la nuova tendenza per i capelli ultima modifica: 2018-01-19T12:00:49+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *