Baby parking..quando serve

1184 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Aumentano a vista d’occhio le realtà che accolgono i bambini anche solo per alcune ore, organizzano feste o baby sitting serale oppure a domicilio. La flessibilità del servizio offerto da un baby parking è molto ampia, va incontro alle necessità e alle esigenze delle famiglie. Se dovessimo tradurre letteralmente il termine baby parking, il risultato sarebbe “parcheggio per bambini”, una definizione fredda e impersonale; al contrario, il baby parking è un luogo accogliente per i bambini ed un servizio simile a quello offerto dall’asilo nido, con il pregio di essere molto più flessibile rispetto alle esigenze dei genitori. E’ un centro di custodia oraria e un servizio socio-educativo-ricreativo:  il luogo perfetto per affidare i bambini nelle mani di persone competenti in luoghi pensati su misura per il bambino, con giochi, giostre e quant’altro. E’ organizzato in modo da poter fornire servizi negli orari più diversi, dalle prime ore del mattino fino alla sera tardi, con la possibilità di chiedere di ospitare il proprio figlio anche il sabato o la domenica. In linea di massima vengono accolti bambini dai 3 ai 10 anni in strutture organizzate e realizzate a misura di bambino.

Il baby parking, ovviamente, non risponde solo alle esigenze dei genitori, ma soprattutto a quelle dei bambini: offre attività e laboratori creativi per favorire la socialità e la comunicazione con i coetanei.

La scelta del personale viene fatta con grande attenzione, selezionato in modo attento e mirato tra persone con specifici titoli ed esperienze significative nel settore.

Come detto in precedenza, uno dei punti di forza dei baby parking è la possibilità di essere affittati per feste di compleanno o per altri appuntamenti che mettano il bimbo, i suoi amici e la sua famiglia al centro dell’attenzione.  Gli spazi sono adeguati alle loro necessità, sicurezza e pulizia sono garantite dall’organizzazione. In alcuni casi, accanto all’area gioco può essere presente una vera e propria caffetteria in grado di fornire uno spuntino sano e nutriente per i piccoli ospiti, oppure una colazione, una merenda o un semplice pranzo ai genitori che decidono di fermarsi a” controllare” i propri figli.

Alcuni baby parking inoltre, soprattutto nelle zone turistiche, sono anche in grado di fornire un servizio di baby sitting a domicilio, mentre i genitori sono impegnati per lavoro o divertimento.

La semplicità ed i vantaggi del servizio di baby parking sono sorprendenti: non occorre l’iscrizione, si utilizza la formula del pagamento a ore, dalla mezzo’ora fino ai pacchetti mensili o settimanali. Alcuni baby parking offrono abbonamenti o la possibilità di acquistare dei ticket da consumare di volta in volta. Spesso stipulano agevolazioni per circoli, negozi, palestre, studi medici ed altre aziende convenzionate. A volte è un servizio offerto dagli stessi asili nido.

 

 

 

 

Baby parking..quando serve ultima modifica: 2014-12-30T13:56:43+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *