Atlantic Ocean Road, la strada più bella e pericolosa del mondo

250 visualizzazioni Scrivi un commento

Secondo alcuni sondaggi, la strada più bella del mondo si trova in Norvegia: è l’Atlantic Ocean Road (Atlanterhavsveien), una lunga strada che attraversa un arcipelago, con viadotti e punti panoramici a strapiombo sul mare.

Spesso è soggetta a intemperie, a onde alte diversi metri e a frequenti burrasche di neve e vento. Tuttavia sono molti i turisti che scelgono di viaggiare su di essa in autunno proprio per provare le violente burrasche che la colpiscono. La natura selvaggia e le strette curve che la caratterizzano hanno fatto di questa strada la più bella al mondo, ma è stata classificata anche come la più pericolosa al mondo, poiché il forte vento e le intemperie, rendono quasi impossibile la guida. La pericolosità della strada è stata segnalata più volte, dai cittadini della zona, alla pubblica amministrazione norvegese, senza però ottenere nessun tipo miglioramento per renderla più sicura.

All’inizio il percorso occupato dalla Atlantic Ocean Road era destinato ad una linea ferroviaria, ma vista la pericolosità della strada, il progetto fu subito abbandonato.

La costruzione della strada, fu ultimata dopo 6 intensi anni di lavoro precisamente nel 1989. Nel 2005 è stata eletta costruzione norvegese del secolo grazie ai suoi ponti e alla spettacolare costa che attraversa.

La Atlantic Ocean Road collega tante piccole comunità costiere con i loro pittoreschi villaggi colorati. Il percorso è formato da un tratto di 8 chilometri, dove strade rialzate e ponti collegano gli scogli e gli isolotti delle città di Kristiansund e Molde. Da Kristiansund si percorre l’Atlantic Ocean Road in auto in soli 30 minuti, attraversando il tunnel dell’Oceano Atlantico. Dopo aver superato il tunnel, si attraversa l’isola di Averøy,poi si può ammirare la sua meravigliosa costa occidentale e l’incredibile costa verso Hustadvika. L’Hustadvika è il famoso tratto di oceano particolarmente spettacolare durante le burrasche, da cui si possono avvistare balene e foche quando il cielo è terso.

La strada salta agilmente di isola in isola grazie a sette ponti, il più alto dei quali, lo Storseisundet, ha una curvatura estrema che dona quasi un tocco artistico alla sua costruzione. La strada sembra non rovinare il paesaggio caratteristico,  è una sottile striscia appena visibile dall’alto.

In conclusione possiamo affermare che il panorama che si può ammirare percorrendo questa strada è indubbiamente strepitoso, mentre la sicurezza un po’ meno e si affida all’intelligenza di chi la percorre.

Nelle belle giornate può sembrare anche suggestiva con punti panoramici a strapiombo sulla costa, ma con il brutto tempo si trasforma in un incubo: le auto devono affrontare un vento sferzante e grandi onde alte diversi metri che si infrangono sulla struttura di cemento e frequenti burrasche di neve e vento.

 

Atlantic Ocean Road, la strada più bella e pericolosa del mondo ultima modifica: 2018-07-09T14:47:42+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *