Arte e cibo, binomio perfetto all’Expo 2015

1442 visualizzazioni Scrivi un commento

Arts & Foods. Rituali dal 1851 è la mostra che si terrà alla Triennale di Milano dal 9 aprile al 1 novembre 2015, primo Padiglione ed evento anticipatore dell’Expo 2015Curata da Germano Celant e Italo Rota, l’esposizione studia i rapporti e le connessioni tra arte, cibo, design e storia. Allestita negli spazi interni ed esterni della Triennale (7.000 metri quadrati circa tra edificio e giardino) percorre la storia del cibo dal 1851, anno della prima Expo a Londra, ad oggi.

Italo Rota descrive così l’esperienza plurisensoriale della mostra: “Nella sala in cui ci troviamo passiamo dal profumo del caffè a quello del cioccolato a quello del pane, che sono poi i materiali delle opere. E quindi, tutta la mostra, oltre che coinvolgere la vista, coinvolge i cinque sensi. E questo dà anche la possibilità ai visitatori di memorizzare i temi complessi che la mostra illustra, dall’anoressia alla bulimia alla carestia, ma anche il grande piacere di una torta colorata”.

Il curatore Germano Celant afferma: “Lo scopo della mostra è quello di avvicinare il pubblico alla complessità della storia, dal 1851, data della prima Expo mondiale, a Londra, alla Expo di oggi, del 2015, dove il tema del cibo è trattato attraverso tutti i possibili linguaggi – fotografia, cinema, letteratura, pittura, scultura, design… – in modo che il pubblico capisca una totalità del pensiero che gira intorno al nutrirsi”.

Il percorso è sia cronologico che tematico : segue gli argomenti che riguardano il cibo, la sua preparazione, la sua distribuzione e la sua condivisione, sia nella sfera privata che in quella pubblica. Nell’itinerario ci si imbatte in varie tipologie di documenti e testimonianze come film di varie epoche, quadri e opere d’arte di maestri come Warhol o Picasso, fotografie, copertine di dischi e molto altro.

 

Arte e cibo, binomio perfetto all’Expo 2015 ultima modifica: 2015-04-17T16:25:46+00:00 da Emanuele Pagani
Bio Autore

Emanuele Pagani

No Description or Default Description Here

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *